ombra dalla finestra e l'anno 2024

Riepilogo dell’anno 2023

blog | 08.01.2024

Lo scorso anno non è stato un periodo facile per il settore dei serramenti. Gli effetti del conflitto in Ucraina, dell'inflazione globale e dei successivi scontri in Medio Oriente hanno avuto e continuano ad avere un impatto significativo sul deterioramento della fiducia dei consumatori. Tutto questo ha un impatto negativo sul mercato di porte e finestre in Europa. Allora, com'è stato l'anno passato? Com'è stato dal punto di vista di Aikon Distribution? Vi invitiamo a leggere il riepilogo del 2023.

Un anno difficile alle spalle

L’aumento dinamico dell’inflazione, l’aumento dei prezzi delle materie prime e dei materiali da costruzione, nonché le poco buone condizioni economiche hanno comportato un significativo calo della domanda sul mercato di porte e finestre nel 2023. Anche se il settore dell’edilizia è stato percepito come quello che meglio ha affrontato gli effetti della pandemia e di altre turbolenze globali - non ha evitato il rallentamento.

In Europa, il calo delle richiesta è visibile sia nelle nuove costruzioni, dove viene venduto 1/3 delle finestre, sia nel mercato delle ristrutturazioni, che rappresenta 2/3 di tutte le vendite. Nel caso dei nuovi edifici residenziali, nella prima metà del 2023 nell’Unione Europea sono stati rilasciati i permessi di costruzione per oltre il 24% in meno di case e appartamenti rispetto a un anno fa. Un’attività significativamente inferiore nell’avvio di nuovi investimenti ha comportato un minor numero di finestre installate nei nuovi edifici nella seconda metà del 2023.

Tutto ciò si ripercuote sulle vendite di serramenti in Europa e secondo l'Industry Analysis Center, nella prima metà del 2023 la distribuzione dei serramenti nei Paesi del Vecchio Continente è diminuita fino a diversi punti percentuali.

Esportazione di finestre dalla Polonia nel 2023

L'anno 2023 è stato una delle stagioni più difficili per l'industria dei serramenti in Polonia. Secondo i rapporti, nel primo trimestre del 2023 le esportazioni di finestre dalla Polonia sono diminuite significativamente rispetto all’inizio del 2022. Si tratta del primo calo dall’inizio della pandemia, ma se ignorassimo questo periodo particolare e molto insolito, ci troveremmo di fronte al primo calo delle esportazioni dal 2013, cioè da oltre 10 anni!

Dai primi dati attendibili emerge che l'export di porte e finestre nella prima metà dell'anno è diminuito del 10,4% rispetto all'anno precedente. Tuttavia, gli 8 mesi finora riassunti mostrano che le esportazioni sono inferiori di diversi punti percentuali rispetto a un anno fa.

Tuttavia, le direzioni principali non sono cambiate. La maggior parte delle porte e finestre vendiamo sempre in Germania. Anche in questo caso però, le esportazioni sono diminuite dell'8%. Il mercato francese ha registrato un calo dello 0,5%. Tra i principali importatori di serramenti polacchi, solo l'Italia è in profitto – con un incremento di 23,4 punti percentuali. Le forti diminuzioni percentuali riguardano i mercati più piccoli: la Lituania ha acquistato il 19,1% in meno di finestre e porte e l'Ungheria il 27,6% in meno.

Gli esperti attribuiscono il calo delle vendite di finestre all'inflazione, alla recessione economica e alla mancanza di prestiti menzionati in precedenza. Ed è difficile negare che abbiano ragione, perché questi fattori strettamente legati, contribuiscono alla mancanza di sicurezza finanziaria e quindi all'astensione da acquisti più grandi.

L’anno 2023 – il calo della produzione

L’Industry Analysis Center stima che nella prima metà del 2023 in Europa siano state prodotte le porte e le finestre per un valore di circa 28 miliardi di euro, ovvero il 6-7% in meno rispetto allo stesso periodo del 2022. In termini quantitativi, il calo è stato molto maggiore. Gli analisti CAB stimano che da gennaio a giugno 2023 siano state prodotte circa 41 milioni di finestre, ovvero il 13-15% in meno rispetto all’anno scorso.

Anche la prima metà del 2023 si è rivelata sfavorevole per i produttori polacchi di porte e finestre. La produzione di serramenti in questo periodo è diminuita di circa il 20% sia per le finestre che per le porte. Sono state prodotte 4,16 milioni di finestre in PVC, il che rispetto al 2022 significa un calo del 7,9%. Nel caso degli infissi in legno sono state realizzate 3,08 milioni di finestre, il che significa una diminuzione fino al 15%. Nel caso dell'alluminio, questi valori erano rispettivamente di - 0,34 milioni di pezzi e - 10,8%.

Tutti si chiedono quando miglioreranno le condizioni economiche. Secondo le stime ci sono molte segnalazioni che possiamo aspettarci una ripresa e una maggiore dinamica solo nel 2025. Nel 2024 c’è la possibilità che le vendite aumentino rispetto al 2022 ma i piccoli aumenti attesi non compenseranno in alcun modo le perdite di quest’anno.

Come è stato il 2023 in Aikon Distribution?

Aikon Distribution in numeri

Nel 2023 Aikon Distribution ha consegnato ai propri Clienti oltre 6.000 porte e finestre in PVC, alluminio e il legno. I nostri Clienti hanno ordinato oltre 1.100 avvolgibili esterni, avvolgibili frangisole per le facciate e oltre 150 pannelli per le porte.

Abbiamo realizzato per i nostri Clienti tante costruzioni insolite e belle delle quali ci vantiamo nella nostra serie di articoli: "Curiosità dal magazzino di Aikon Distribution".


La finestra in legno di Aikon Distribution realizzata nel 2023

Cos’altro è successo in Aikon Distribution nel 2023?

Aikon Distribution nel 2023 ha avuto anche molti cambiamenti. Abbiamo accolto a bordo tanti nuovi specialisti talentuosi e qualificati. Abbiamo scalato le rocce di Ogrodzieniec e ci siamo divertiti in vero stile castellano, vicino alle rovine di un castello rinascimentale.

Abbiamo festeggiato il 14° compleanno della nostra azienda - siamo addirittura tornati negli anni '80 e nel profondo PRL della Polonia. Insieme abbiamo accolto il Babbo Natale e abbiamo fatto la vigilia di Natale. Abbiamo seguito diversi, molto stimolanti corsi di formazione e ampliato le nostre conoscenze sulle porte e finestre. Generalmente: È SUCCESSO TANTO!


Foto del team Aikon Distribution in vari eventi nel 2023

Cosa ci porterà il 2024? Vi entriamo pieni di speranza, ottimismo e fiducia che sarà più fruttuoso di quello a cui abbiamo appena detto addio.

Leggi anche:

La spedizione delle finestre dalla Polonia – come avviene?

Se stai cercando le porte e finestre di ottima qualità, contatta il nostro rappresentante di vendita.

Sarà lieto di consigliarTi nella scelta del prodotto giusto e di aiutarTi nel acquisto di serramenti dei Tuoi sogni.

CONTATTO

Guarda tutte le voci

Guida agli stili architettonici: quali finestre per progettare la giungla urbana

Guida agli stili architettonici: quali finestre...

blog | 11.03.2024

Le piante esotiche in un vaso, le carte da parati verdi lussureggianti e i tessuti con i motivi vegetali o animali sono gli elementi caratteristici dell'arredamento in stile giungla...

Leggi de più
Come abbinare i serramenti con la facciata?

Come abbinare i serramenti con la facciata?

blog | 08.02.2024

A prima vista la facciata dell'edificio gioca un ruolo chiave. Per questo motivo la scelta adeguata dei serramenti per la facciata è un passo estremamente importante nel processo della...

Leggi de più
Cosa andrà di moda nella falegnameria nel 2024?

Cosa andrà di moda nella falegnameria nel 2024?

blog | 18.01.2024

Come sempre, seguiamo il mercato del settore con grande curiosità, quindi sappiamo già con esattezza quali saranno le tendenze della falegnameria per serramenti nel 2024 ! L'anno in...

Leggi de più
Il colore dell'anno 2024 secondo Pantone – Le finestre nella tonalità 13-10

Il colore dell'anno 2024 secondo Pantone...

blog | 10.01.2024

Nel mondo del design e dell'interior design, ogni anno si conclude con l'attesissimo annuncio del Pantone del Colore dell'Anno - il colore annunciato sarà il re del design per...

Leggi de più